8 luglio 2017

Sogno n. 322



Andavo su un mio terreno che avevo abbandonato da molto tempo. Dentro c'erano recinti con delle galline. Notavo che il mio vicino aveva tutte le galline in buona salute. Le mie invece erano morte per la fame e la sete o  comunque io mi aspettavo che lo fossero. Forse ce n'era qualcuna ancora viva.

Questo terreno, pur essendo campagna, aveva una magnifica vista sul mare, che ricordo vasto e di un azzurro bellissimo. Quel terreno mi piaceva e mi dispiaceva di aver trascurato le mie cose, quindi decidevo di prendermene cura.

Il mio terreno era piccolo, non era un gran che, ma avrei potuto allargarlo comprando un pezzetto alla volta.

Interpretazione

In questo caso, invece, il vicino serve da termine di confronto e questo permette al sognatore di accorgersi che nel modo di organizzare la propria vita c'è qualcosa che non va e che lo danneggia. Qui il cambiamento effettivo ancora non c'è stato, ma è comparso il suo presupposto necessario cioè la scoperta che esiste una situazione che lo danneggia e soprattutto la volontà di cambiarla.

Nel sogno c'è anche la  consapevolezza che la propria condizione è modesta ma questa, a differenza che nel passato in cui produceva in lui depressione e rinuncia, adesso non gli impedisce più di pensare che possiede le capacità necessarie per ampliare il suo terreno.

Da sottolineare che lui è anche consapevole che il miglioramento della sua condizione potrà verificarsi "un poco alla volta". Questo è molto importante perché le persone depresse (come lui era stato in passato) sono convinte che bisogna conquistare l'Everest altrimenti il risultato che si ottiene non vale niente e non modifica niente.

Finché si pensa in questo modo è evidente che non se ne viene fuori perché l'Everest è ovviamente fuori dalla portata delle persone comuni e tutto quello che è meno dell'Everest viene svalorizzato e scartato a priori. Ecco perché l'accettare che si può migliorare anche "gradualmente" rappresenta un punto di svolta importante, quello che segna l'uscita dalla depressione.

Il paziente non associava niente all'idea delle galline tranne un vago e maschilista riferimento al femminile. Questa discutibile associazione però non modificava in niente il significato centrale del sogno.

La splendida vista sul mare che si godeva dal terreno, invece, sottolinea il nuovo rapporto positivo che il paziente ha instaurato con il suo inconscio (il mare).  



14 giugno 2017

Sogno n. 321



Avevo piantato un vigneto nel mio terreno e mi meravigliava positivamente il fatto di esserci riuscito molto bene. Mi rendevo anche conto che il mio vicino aveva il suo terreno che arrivava proprio davanti casa mia. La cosa mi dava fastidio. Allora pensavo che avrei potuto permutare con lui dei pezzi di terreno in modo da trovarmi con più spazio attorno casa. Mi chiedevo se avessi degli appezzamenti che a lui avrebbero potuto far comodo e la risposta era positiva. Si trattava di appezzamenti che avrebbero migliorato sia il mio fondo che il suo.

Interpretazione

Il sognatore scopre di possedere una capacità positiva e se ne meraviglia. Si tratta della capacità di piantare una vigna cioè un qualcosa che richiede lavoro nel presente per poter raccogliere i frutti nel futuro.

In precedenza lui aveva sempre visto nei vicini una potenziale fonte di fastidi e di liti, se non addirittura di pericolosità. Adesso invece si rapporta con loro sulla base della reciproca convenienza e dello scambio.

C’è stato un cambiamento in positivo che riguarda un aspetto importantissimo della vita di una persona cioè il tipo di relazioni interpersonali che si è in grado di stabilire. La qualità di queste relazioni influisce anche sulla propria vita personale. Infatti il sognatore si ritrovava con più spazio attorna casa cioè con maggiore spazio vitale (casa = personalità del sognatore).


16 maggio 2017

Sogno n. 320



Un uomo entra nella mia stanza e vuole fare sesso con me. Allora io prendo un bastone e cerco in tutti i modi di colpirgli i genitali. Insisto a lungo in questi miei tentativi ma, dopo tutta questa storia, mi ritrovo a baciarlo di nascosto perché nel frattempo nella stanza è entrata altra gente compreso il mio ragazzo e non voglio che lui mi veda baciare un altro uomo.

Interpretazione

Il sogno mette in scena il conflitto interno di questa donna che prova il desiderio di tradire il fidanzato, ma a livello cosciente non può permettersi di riconoscere e accettare questo desiderio. Il risultato del conflitto è rappresentato da questo singolare mix di  fedeltà e di tradimento.

Si potrebbe aggiungere che la donna avrebbe potuto benissimo servirsi di un calcio per colpire l’uomo nei genitali. Invece si serve di un bastone che è un evidente simbolo fallico. Come dire che ricorre ad una qualità virile che considera più efficace. Questo dettaglio però non aggiunge niente di significativo al contenuto centrale del sogno che è rappresentato dal desiderio proibito di tradire il fidanzato.